Vai alla Home Page
Meandro Varlacarla - Monte San Giacomo (SA)

Il video
La realizzazione del filmato

L'Archeodromo dei Vallicelli si configura come "Laboratorio didattico interattivo" .
Il progetto espositivo tende ad attirare l'attenzione del visitatore su tre principali tematiche, relative alle evidenze geologiche ed archeologiche più importanti di quest'area del Parco.
La prima evidenza riguarda la storia geologica del Monte Cervati, dalla sua nascita fino al momento in cui le sue falde vengono per la prima volta percorse da gruppi di cacciatori Neandertaliani intorno a 50/40.000 anni fa.
Gli eventi geologici che portarono alla formazione del Massiccio del Cervati, e quelli successivi che, con diverse modalità, condussero all'apertura delle numerose e importanti cavità nella sua struttura calcarea, costituiscono pertanto lo scenario che spiega il primo popolamento del Cervati e ne accompagna le successive frequentazioni preistoriche che si concludono solo durante l'età del Bronzo.
Il secondo grande tema che trova ampio spazio nel Laboratorio di Vallicelli è appunto dedicato ai Neandertaliani. La loro presenza a quote così elevate è di per sé un fatto eccezionale, dal momento che i Neandertaliani vissero in una fase climatica del Quaternario particolarmente fredda.
Del mondo dei Neandertaliani verranno messi in risalto diverse tematiche, quali lo stesso aspetto fisico di questi individui, i loro modelli di insediamento in grotta e all'aperto, le tecniche di caccia e la tecnologia litica. Tali argomenti saranno illustrati partendo dall'evidenza dei Vallicelli e di altre cavità sia all'interno del Parco del Cilento e del Vallo di Diano che nel resto dell'Italia e nelle altre località europee ed extraeuropee che costituiscono l'area in cui vissero i Neandertaliani.

La terza evidenza archeologica di particolare significato è costituita dalla valenza rituale riflessa dalle due stalagmiti incise presenti nell'Inghiottitoio di Varlacarla e dal contesto archeologico (ceramica, semi carbonizzati, ecc.) in cui sono inserite.
Il loro significato e la loro importanza saranno opportunamente evidenziati nella terza parte del percorso all'interno del Laboratorio didattico, mediante ausili informatici di grande impatto. In attesa di poter aprire l'Inghiottitoio alle visite guidate, sarà pertanto possibile offrire ai visitatori del Laboratorio una sorta di immersione virtuale all'interno dell'Inghiottitoio stesso.

Il Progetto Archeodromo
Gli Scavi
Links
powered by mediastudio

Valid HTML 4.01 Transitional